mercoledì 15 agosto 2018

Il memorandum segreto sugli Ufo che decretò la fine di John Fitzgerald Kennedy

E ritorniamo a paralare di Kennedy e del Cover up sugli Ufo. Nel mio Blog ho parlato già di tematiche di carattere ufologico, di temi di attualità, cospirazionismo e geopolitica. Gli Ufo sono un argomento, fino a pochi anni fa, ridicolizzato da certa stampa, e considerato una cirlatanata da certa "scienza accademica", ma ora viene preso un po più sul serio. Stavo rileggendo i miei articoli sul mio Blog, quando, e la sensazione è stata più forte di me, di riparlare di John Kennedy ed il suo coninvolgemento sull'argomento Ufo. Infatti dovreste sapere che John Kennedy, e ci sono elementi credibili per affermarlo, sapeva degli Ufo e dell'argomento extraterrestre è dimostrato da un documento che riporterò qui sotto. JFK sapeva dell'argomento Ufo, in quanto, secondo le rivelazioni del conttattista George Adamsky, nel 1962 fu portato segretamente alla base Usaf di Indian Spring per vedere una delle grandi astronavi extraterrestri che gli scienziati stavano analizzando. Kennedy, secondo indiscrezioni, si stava interessando del gruppo supersegreto sugli Ufo Majestic 54/12, conosciuto come NSC 54/12, e la CIA l'aveva capito da tempo. Kennedy sapeva della realtà aliena sin da quando venne eletto, egli voleva spaccare la CIA in mille pezzi e c'è da immaginarsela la reazione degli alti generali, Richrad Bissell e Charles Cabbles e l'allora capo della CIA Allen Dulles che vennero licenziati in tronco. Secondo l'Ex Insider Milton William Cooper, JFK fu ucciso dal secondo uomo alla guida della limousine. Era tutto pinificato, non volevano che Kennedy ne uscisse vivo. Lee Harvey Osvald, come ora sappiamo, fu un capro espiatorio. William Cooper ci ha lasciatio nel 2005, vittima di un agguato della polizia nella sua abitazione in Camp Verde in Arizona. In seguito riporto il memorandum (in gran parte censurato) di come Kennedy scrisse all'allora direttore della CIA, Allen Dulles chiedendo la declassificazione dei documenti sugli Ufo.

Milton William Cooper

 (Censurato)

TOP SECRET 13 novembre 1963

MEMORANDUM PER Il Direttore Allen Dulles (?) Central Intelligence Agency

OGGETTO: revisione della classificazione di tutti i file di intelligence UFO che interessano la Sicurezza Nazionale
Ciao
Ho iniziato (censurato) ed ho proposto a James Webb di sviluppare un programma con l'unione sovietica nello spazio congiunto e nell'esplorazione lunare. Sarebbe molto utile se avreste esaminato i casi di alta minaccia con l'obiettivo di identificare la fiducia rispetto alle fonti CIA e USAF classificate. È importante distinguere chiaramente gli scopi degli sconosciuti nel caso in cui il Sovietici tentano di sbagliare la nostra estesa operazione come copertura per la raccolta di informazioni sui loro programmi di difesa e spazio.

Quando questi dati sono stati risolti, vorrei organizzare un programma di condivisione dei dati con la NASA dove gli “Sconosciuti” sono un fattore. Questo aiuterà i dirigenti della missione NASA nelle loro responsabilità difensive.

Vorrei una relazione intermedia sulla revisione dei dati entro il 1 ° febbraio 1964.
/ S / John F. Kennedy

E' inutile dire che John Kennedy fu ammazzato dieci giorni dopo questo memorandum, il 22 novembre a Dallas. Il Cover up sull'inetra vicenda Ufo, dal 1947 ad oggi, è diventato il più grosso Watergate Cosmico che ci sia stato, tra morti sospette di ricercatori, insider governativi che hanno "osato troppo", ma non si sà per quale ragione, oggi, a distanza di settant'anni venga mantenuto, sicuramente per questioni di Sicurezza Nazionale, e di un mantenimento dell'establishment che ha paura della reazione delle masse e della perdita di potere.

Marco Monti

domenica 24 giugno 2018

Il 24 Giugno, giorno della ricorrenza dell'avvistamento di Kennet Arnold e la nascita dell'ufologia

Di nuovo benvenuti e ben trovati nel mio Blog. ll 24 giugno 1947, Arnold volava da Chehalis, Washington a Yakima, Washington, in un CallAir A-2 in viaggio d'affari. Ha fatto una breve deviazione dopo aver appreso di una ricompensa di $ 5,000 per la scoperta di un aereo da trasporto statunitense del Corpo dei Marine C-46 che si era schiantato nei pressi del Monte. Rainier. I cieli erano completamente chiari e c'era un vento mite.
Alcuni minuti prima delle 15:00 a circa 9.200 piedi (2800 m) di altitudine e vicino a Mineral, Washington , rinunciò alla sua ricerca e iniziò a dirigersi verso est, verso Yakima. Vide una luce lampeggiante brillante, simile alla luce del sole che si rifletteva da uno specchio . Temendo di essere pericolosamente vicino a un altro velivolo, Arnold scorse i cieli intorno a lui, ma tutto ciò che riuscì a vedere fu un DC-4 alla sua sinistra e dietro di lui, a circa 15 miglia (24 km) di distanza.
Circa 30 secondi dopo aver visto il primo lampo di luce, Arnold vide una serie di bagliori luminosi in lontananza alla sua sinistra oa nord del Monte. Ranieri , che era allora da 20 a 25 miglia (40 km) di distanza. Pensò che potessero essere riflessi sui finestrini dell'aereo, ma alcuni test rapidi (facendo oscillare il suo aereo da un lato all'altro, rimuovendo gli occhiali, poi rotolando giù dal finestrino laterale) lo escludevano. Le riflessioni provenivano da oggetti volanti. Hanno volato in una lunga catena, e Arnold per un attimo ha pensato che potessero essere uno stormo di oche, ma l'ha subito escluso per una serie di motivi, tra cui l'altitudine, il bagliore luminoso e ovviamente la velocità molto veloce. Ha poi pensato che potessero essere un nuovo tipo di jet e ha iniziato a guardare intensamente per una coda e fu sorpreso di non riuscire a trovarne.
Si avvicinarono rapidamente a Rainier e poi passarono davanti, di solito apparendo di profilo scuro contro il bianchissimo campo di neve che copriva Rainier, ma a volte emettevano ancora bagliori di luce brillante mentre si giravano in modo irregolare. A volte diceva di poterli vedere al limite, quando sembravano così sottili e piatti da essere praticamente invisibili. Secondo Jerome Clark, Arnold li descriveva come una serie di oggetti dalle forme convesse, anche se in seguito rivelò che un oggetto differiva essendo a forma di mezzaluna . Diversi anni dopo, Arnold affermò di aver paragonato il loro movimento ai piattini che saltano sull'acqua, senza confrontare le loro forme reali con i piattini, ma le prime citazioni da lui lo hanno effettivamente confrontato con la forma di un "piattino", "disco", "tegame" o "mezza luna", o generalmente convesso e sottile (discussione sotto). Ad un certo punto Arnold ha detto di aver volato dietro a una parabola di Rainier e di sparire brevemente. Conoscendo la sua posizione e la posizione della sottospecie (non specificata), Arnold mise la loro distanza mentre volavano oltre Rainier a circa 23 miglia (37 km).
Utilizzando una carenatura di fissaggio come un indicatore di confrontare i nove oggetti al lontano DC-4, Arnold stima loro dimensione angolare leggermente più piccolo del DC-4, circa la larghezza tra i motori esterni (circa 60 piedi). Arnold ha anche detto che ha realizzato che gli oggetti avrebbero dovuto essere abbastanza grandi per vedere tutti i dettagli a quella distanza e più tardi, dopo aver confrontato le note con un equipaggio della United Airlines che aveva un simile avvistamento 10 giorni dopo (vedi sotto), posizionò la dimensione assoluta come più grande di un aereo di linea DC-4 (o più lungo di 100 piedi (30 m)). Gli analisti dell'Aeronautica Militare avrebbero successivamente stimato da 140 a 280 piedi (85 m), basandosi sull'analisi dell'acuità visiva umana e su altri dettagli dell'avvistamento (come la distanza stimata).
Arnold ha detto che gli oggetti sono stati raggruppati insieme, come scrive Ted Bloecher, "in una formazione a scaglioni diagonalmente ridotta , allungata su una distanza che in seguito ha calcolato essere di cinque miglia". Sebbene si muovesse su un piano orizzontale più o meno piano, Arnold disse che gli oggetti si intrecciavano da un lato all'altro ("come la coda di un aquilone cinese", come dichiarò in seguito), sfrecciando attraverso le valli e attorno alle cime delle montagne più piccole. Di tanto in tanto si capovolgevano o si incespicavano sui loro bordi mentre giravano o manovravano provocando lampi di luce quasi accecanti luminosi o speculari. L'incontro gli diede una "sensazione inquietante", ma Arnold sospettò di aver visto voli di prova di un nuovo aereo militare statunitense.
Mentre gli oggetti passavano Mt Rainer, Arnold girò il suo aereo verso sud su un percorso più o meno parallelo. Fu a questo punto che aprì la finestra laterale e cominciò a osservare gli oggetti non ostruiti da alcun vetro che potesse produrre riflessi. Gli oggetti non scomparvero e continuarono a muoversi molto rapidamente verso sud, muovendosi continuamente in avanti rispetto alla sua posizione. Curioso della loro velocità, iniziò a misurare il loro tasso di passaggio: disse che si erano trasferiti dal Monte. Rainer per Mount Adams dove svanivano dalla vista, una distanza di circa 50 miglia (80 km), in un minuto e quarantadue secondi, secondo l'orologio sul suo cruscotto. Quando in seguito ebbe il tempo di fare il calcolo, la velocità era di oltre 1.700 miglia all'ora (2.700 km / h). Questo era circa tre volte più veloce di qualsiasi aereo con equipaggio nel 1947. Non conoscendo esattamente la distanza in cui gli oggetti svanivano dalla vista, Arnold conservativamente e arbitrariamente lo arrotondò a 1.200 miglia (1.900 km) all'ora, ancora più veloce di qualsiasi velivolo conosciuto, che doveva ancora rompere la barriera del suono . Era questa velocità supersonica, oltre alla descrizione del disco o disco inusuale che sembrava catturare l'attenzione della gente.
Arnold è atterrato a Yakima verso le 16:00, e ha subito raccontato al direttore generale dell'amico e dell'aeroporto Al Baxter l'incredibile storia, e in poco tempo l'intero staff dell'aeroporto ha saputo delle affermazioni di Arnold. Discusse la storia con lo staff e in seguito scrisse che Baxter non gli credeva.
Arnold volò a uno spettacolo aereo a Pendleton, nell'Oregon , senza sapere che qualcuno in Yakima aveva telefonato in anticipo per dire che Arnold aveva visto alcuni strani nuovi aerei. Fu in quel momento che Arnold studiò le sue mappe, determinando la distanza tra il monte. Ranieri e Mt. Adams, e calcolò la velocità piuttosto sorprendente. Ha detto a un certo numero di amici pilota e ha scritto nel suo account all'intelligence dell'AAF che non si sono fatti beffe o ridere. Invece hanno suggerito che forse aveva visto missili guidati o qualcosa di nuovo, sebbene Arnold ritenesse questa spiegazione inadeguata. Ha anche scritto che alcuni ex piloti dell'esercito gli hanno detto che erano stati informati prima di andare in combattimento "che avrebbero potuto vedere oggetti di forma e disegno simili a quelli descritti e mi hanno assicurato che non stavo sognando o impazzendo". 
Arnold non è stato intervistato dai giornalisti fino al giorno successivo (25 giugno) quando è andato nell'ufficio dell'Oregon orientale a Pendleton. Qualsiasi scetticismo che i giornalisti avrebbero potuto nascondere evaporato quando intervistarono a lungo Arnold; come lo storico Mike Dash registra: 
Arnold aveva la stoffa di un testimone affidabile. Era un uomo d'affari rispettato e un pilota esperto ... e sembrava non esagerare né quello che aveva visto, né aggiungere dettagli sensazionali alla sua relazione. Ha anche dato l'impressione di essere un osservatore attento ... Questi dettagli hanno impressionato i giornalisti che lo hanno intervistato e hanno prestato credibilità alla sua relazione.
Ben presto Arnold si lamenterebbe degli effetti della pubblicità sulla sua vita. Il 27 giugno è stato riferito che ha detto: "Non ho avuto un momento di pace da quando ho raccontato la storia per la prima volta". Poi disse che un predicatore aveva chiamato e gli disse che gli oggetti che vedeva erano "messaggeri del giorno del giudizio" e che il predicatore stava preparando la sua congregazione "per la fine del mondo". In un altro incontro, una donna in un caffè di Pendleton lo notò e scappò urlando, "C'è l'uomo che ha visto gli uomini da Marte." È corsa fuori "singhiozzando che avrebbe dovuto fare qualcosa per i bambini", è stato riferito da Arnold "con un brivido".
Poi ha aggiunto: "Tutta questa faccenda è sfuggita di mano, voglio parlare con l'FBI o qualcuno, la metà delle persone mi guarda come una combinazione di Einstein, Flash Gordon e screwball. Mi chiedo cosa sia tornata in Idaho pensa."
Il 7 luglio 1947 uscirono due storie in cui Arnold sollevava di nuovo il tema delle possibili origini extraterrestri, sia come sua opinione sia per chi gli aveva scritto. In una storia dell'Associated Press, Arnold ha detto di aver ricevuto quantità di fan mail desiderose di aiutare a risolvere il mistero, nessuna delle quali lo definisce un "giramondo". Come il precedente predicatore del giorno del giudizio di Arnold, molti degli scrittori hanno dato un'interpretazione religiosa al suo avvistamento. Ma altri, ha detto, "hanno suggerito che i dischi fossero visite da un altro pianeta". Arnold aggiunse di aver acquistato una cinepresa, che ora avrebbe portato con sé in ogni volo, sperando di ottenere prove fotografiche di ciò che aveva visto.
Nell'altra storia, Arnold è stato intervistato dal Chicago Times :
"... Kenneth Luis Arnold ... non è così sicuro che gli strani aggeggi siano fatti su questo pianeta ... Arnold ... ha detto che sperava che i dispositivi fossero davvero opera dell'esercito degli Stati Uniti, ma ha detto al TIMES in un telefono conversazione: "Se il nostro governo sa qualcosa su questi dispositivi, le persone dovrebbero essere informate immediatamente. Molte persone qui fuori sono molto disturbate. Alcuni pensano che queste cose possano provenire da un altro pianeta, ma non stanno danneggiando nessuno e io pensare che sarebbe la cosa sbagliata sparare a uno di loro - anche se si può fare. La loro alta velocità li distruggerebbe completamente ... "
"Arnold, nell'indicare la possibilità che questi dischi provengano da un altro mondo, disse, a prescindere dalla loro origine, apparentemente stavano viaggiando verso una destinazione raggiungibile." Chiunque li controllasse, disse, ovviamente non stava cercando di ferire nessuno ... i dischi stavano girando così bruscamente in picchi di arrotondamento che sarebbe stato impossibile per i piloti umani all'interno essere sopravvissuti alla pressione, così anche lui pensa di essere controllati da altrove, indipendentemente dal fatto che provenga da Marte, da Venere o dal nostro pianeta ".
In una storia dell'Associated Press del 19 luglio, Arnold ha ribadito la sua convinzione che se non fossero stati Esercito, allora sarebbero stati extraterrestri:
"L'ex nuotatore e calciatore dell'Università del Minnesota afferma che ora crede:
1. I dischi non provengono da nessun paese straniero.
2. L'esercito potrebbe dare la risposta se lo facesse - "se non hanno la spiegazione ora potrebbero certamente fare qualcosa per scoprirlo".
3. Se l'Esercito non ha alcuna spiegazione, i dischi devono essere - "e so che sembra pazzesco" - da un altro pianeta. "
Arnold farebbe dichiarazioni simili quando intervistato dal giornalista Edward R. Murrow nel 1950. 
Nell'aprile 1949, in un articolo scettico sul Saturday Evening Post intitolato "What You Can Believe About Flying Saucers", Arnold fu anche citato:
"Fin dalle mie prime osservazioni e rapporti sui cosiddetti" dischi volanti "ho speso una grande quantità di tempo e denaro per indagare a fondo sull'argomento ... Non c'è dubbio nella mia mente, ma ciò che questi oggetti sono velivoli di uno strano design e materiale che è sconosciuto alla civiltà di questa terra ". 
L'articolo prosegue dicendo:
Lo stesso Arnold ha condotto una campagna per dimostrare di aver visto qualcosa di straordinario quel giorno sul monte Rainier ... Arnold ha scritto altri articoli per il destino - un titolo intitolato Phantom Lights Over Nevada, e un altro sono visitatori dello spazio Qui. Nel secondo, discutendo il rapporto di un pescatore di vedere strane sfere violacee con oblò che manovravano sul fiume Crown, in Ontario, Arnold scrisse: "Ancora una volta, possiamo essere sicuri che questi globi canadesi blu-verdi-viola non sono meteore, né sono loro frammenti di una cometa o Venere. Cosa sono, allora, veicoli spaziali da un altro mondo? 
Chiaramente Arnold si era presto appoggiato pesantemente all'ipotesi extraterrestre per spiegare ciò che lui e altri avevano visto.
L'avvistamento di Arnold fu in parte corroborato da un cercatore di nome Fred Johnson sul monte. Adams, che ha scritto l'intelligenza dell'AAF, ha visto sei degli oggetti il ​​24 giugno all'incirca nello stesso periodo di Arnold, che ha visto attraverso un piccolo telescopio. Ha detto che erano "rotondi" e affusolati "bruscamente in un punto nella testa e in una forma ovale". Notò anche che gli oggetti sembravano disturbare la sua bussola. Una valutazione del testimone da parte dell'intelligence dell'AAF lo ha giudicato credibile. Ironia della sorte, il rapporto di Johnson è stato elencato come il primo rapporto UFO inspiegabile nei file Air Force, mentre Arnold è stato liquidato come un miraggio, eppure Johnson sembrava descrivere la continuazione dello stesso evento di Arnold.
Il Portland Oregon Journal ha riferito il 4 luglio di aver ricevuto una lettera da un LG Bernier di Richland, Washington (circa 110 miglia (180 km) ad est del monte Adams e 140 miglia (230 km) a sud-est del monte Rainier). Bernier scrisse di aver visto tre degli strani oggetti sopra Richland che volavano "quasi in direzione" verso il Monte. Ranieri circa una mezz'ora prima di Arnold. Bernier pensava che i tre facessero parte di una formazione più ampia. Ha indicato che stavano viaggiando ad alta velocità: "Ho visto un P-38 appaiono apparentemente su un orizzonte e poi sono passati all'orizzonte opposto in men che non si dica, ma questi dischi certamente viaggiavano più velocemente di qualsiasi P-38. [La velocità massima di un P-38 era di circa 440 miglia all'ora.] Senza dubbio il signor Arnold li vide solo pochi minuti o secondi dopo, secondo la loro velocità. " Il giorno precedente, Bernier aveva parlato anche con lui giornale locale, il Richland Washington Villager , e fu tra i primi testimoni a suggerire origini extraterrestri: "Credo che possa essere un visitatore di un altro pianeta." 
Circa 60 miglia (97 km) a ovest-nord-ovest di Richland a Yakima, Washington , una donna di nome Ethel Wheelhouse ha anche riferito di aver avvistato diversi dischi volanti che si muovevano a velocità fantastiche all'incirca nello stesso periodo dell'avvistamento di Arnold. 
Quando l'intelligence militare iniziò a indagare sull'avvistamento di Arnold all'inizio di luglio, trovarono un altro testimone dalla zona. Un membro del servizio forestale dello Stato di Washington, che era stato a guardia del fuoco in una torre a Diamond Gap, a circa 32 km a sud di Yakima, riferì di aver visto "lampi" alle 15:00 del 24 sul Monte Rainier ( o esattamente nello stesso momento dell'avvistamento di Arnold), che sembrava muoversi in linea retta. Allo stesso modo, alle 3:00 pm Sidney B. Gallagher nello stato di Washington (esatta posizione non specificata) ha riferito di aver visto nove dischi brillanti lampeggiare verso nord. 
Un giornale di Seattle menzionò anche una donna vicino a Tacoma che disse di aver visto una catena di nove oggetti luminosi volare ad alta velocità vicino al Monte. Rainier. Sfortunatamente questa breve notizia non era precisa per quanto riguarda l'ora o la data, ma indicava che era all'incirca la stessa data dell'avvistamento di Arnold.
Tuttavia, un pilota di un DC-4 a circa 10-15 miglia (24 km) a nord di Arnold, in rotta verso Seattle, ha riferito di non aver visto nulla di insolito. (Era lo stesso DC-4 visto da Arnold e che usava per il confronto delle dimensioni.)
Altri giornali della zona di Seattle riportarono anche altri avvistamenti di oggetti sconosciuti lampeggianti e in rapido movimento nello stesso giorno, ma non nello stesso tempo, come l'avvistamento di Arnold. La maggior parte di questi avvistamenti erano a Seattle o ad ovest di Seattle, nella città di Bremerton , sia quella mattina che la sera. Complessivamente, ci sono stati almeno altri 16 avvistamenti UFO segnalati lo stesso giorno di Arnold nella zona dello stato di Washington.
Otto oggetti simili ad Arnold fotografati a Tulsa, in Oklahoma, il 12 luglio 1947 (dal Tulsa Daily World ).
Foto degli Oggetti di Tulsa e del Blue Book
L'avvistamento principale di conferma, tuttavia, si è verificato dieci giorni dopo (4 luglio) quando un equipaggio della United Airlines sull'Idaho in rotta verso Seattle individuò anche da cinque a nove oggetti simili a disco che facevano vibrare il loro aereo per 10-15 minuti prima di scomparire improvvisamente. Il giorno successivo a Seattle, Arnold si incontrò con il pilota, Cpt. Emil J. Smith e copilota e confronta i dettagli di avvistamento. La principale differenza di forma era che gli equipaggi Uniti pensavano che gli oggetti apparissero ruvidi sopra. Questo era uno dei pochi avvistamenti che Arnold riteneva fosse affidabile, la maggior parte del resto pensava che il pubblico vedesse altre cose e lasciasse che la loro immaginazione si scatenasse. Arnold e Cpt. Smith divenne amico, si incontrò di nuovo con l' Army Air Force agenti dell'intelligence il 12 luglio e ha archiviato rapporti di avvistamento, quindi si sono uniti nuovamente alla fine di luglio per indagare sullo strano incidente di Maury Island.
Un simile avvistamento di otto oggetti si è verificato anche a Tulsa, in Oklahoma, il 12 luglio 1947. In questo caso, una foto è stata scattata e pubblicata nel Tulsa Daily World il giorno seguente. È interessante notare che il fotografo, Enlo Gilmore, ha detto che negli scoppi della foto, gli oggetti assomigliavano a guanti  baseball o ali volanti. Era dell'opinione che i militari avessero una flotta segreta di aeroplani volanti . Era stato un ufficiale di artiglieria in marina durante la guerra, e usando le informazioni di un altro testimone, anche un veterano, eseguì una triangolazione e arrivò a una stima della velocità di 1.700 miglia all'ora (2.700 km / h), o sostanzialmente della stessa stima di quella di Arnold. Uno degli oggetti, disse, sembrava avere un buco nel mezzo.
Due o tre foto di un oggetto simile e solitario furono scattate da William Rhodes a Phoenix, in Arizona, il 7 luglio 1947, e apparse su un giornale locale di Phoenix e su altri giornali. L'oggetto era arrotondato in avanti con un dorso a mezzaluna. Anche queste foto sembrano mostrare qualcosa di simile a un buco nel mezzo, anche se Rhodes pensava che fosse un baldacchino. I negativi e le impronte di Rodi furono in seguito confiscati dall'FBI e dai militari. Tuttavia, le foto compaiono nei rapporti di intelligence dell'Air Force successivamente. 
Arnold ha presto mostrato le foto di Rodi quando ha incontrato due ufficiali dell'intelligence dell'AAF. Ha commentato: "Era un disco quasi identico all'unico disco volante che mi aveva preoccupato sin dalla mia osservazione originale - quella che sembrava diversa dal resto e che non avevo mai menzionato a nessuno". Di conseguenza, Arnold sentiva che le foto di Rodi erano autentiche. Quì finisce la testimoninza dell'avvistamento di Kennet Arnold, che diede il via all'ufologia ufficiale coniata con l'acronimo, qualche anno più tardi, del termine UFO (Unitentified Flyng Object), e la nascita del Blue Book presso la sede della base di Wright Patterson nell'Ohio. Lo scopo del Blue Book fu quello di investigare gli avvistamenti. I rapporti più esplosivi venivano minimizzati perché all'epoca, e ancora oggi, vige il Cover up, anche se molti documenti sugli Ufo sono di dominio pubblico. Lo scopo ufficioso e segreto del Blue Book, era quello di minimizzare l'attendibilità degli avvistamenti, agli occhi dell'opinione pubblica. Nel 1969 il Blue Book fu sciolto ufficialmente, ma continuò con una operazione segreta.  Il Majestic 12, di cui parleremo più approfonditamente nel prossimo articolo.

mercoledì 11 aprile 2018

Ennesimo Ufo filmato presso il monte di Arrone, bisogna prendere coscienza in vista di una possibile manifestazione globale

Di nuovo benvenuti di mercoledì. Ho atteso un pò di giorni prima di pubblicare quanto ho visto anche se tale esperienza è individuale, riveste comunque un interesse per cosi dire, globale per quello che sta accedendo nel mondo. E necessario, per quanto mi riguarda, che la gente prenda coscienza sull'effettiva esistenza e presenza dei "visitatori extraterrestri" all'indomani di un probabile guerra nucleare tra USA e Russia. Ho più volte espresso la mia opinione sugli Ufo, termine istituito dal famigerato Progetto Blue Book del governo statunitense, agli inizi degli anni Cinquanta. In effetti l'Aeronautica USA e la CIA sapevano cos'erano gli Oggetti Volanti Non Identificati, da quando tali oggetti si manifestavano con maggiore frequenza su installazioni atomiche e nucleari e missilistiche. La gente doveva essere tenuta all'oscuro di tutto su quel che riguardava lo studio segreto degli Ufo.
Il Majestic 12 (gruppo supersegreto che esiste ancora oggi sotto un'altro nome e istituito dall'allora presidente Truman), aveva ed ha ancora, e sicuramente il controllo di tutta la faccenda. Il discredito e la ridicolizzazioni dei casi Ufo più genuini e attendibili venivano, e sono sicuramente tutt'ora tenuti segreti, nel massimo livello di Sicurezza Nazionale, e lo sono ancora tutt'oggi. Ai media venivano solo date delle briciole, e il fenomeno degli Ufo finiva per cadere nel dimenticatoio, come fosse un fenomeno da baraccone. In Italia l'atteggiamento dei media è tuttavia cambiato, almeno ora si è più seri, anche se se ne parla a spizzichi e bocconi. A parte questa premessa, il mio avvistamento, dopo molti ennesimi segni della presenza dei visitatori, sin dalla morte di mia nonna, fino ad oggi, gli avvistamenti sono stati molti, e mi duole non poterli documentare come si deve.
Una delle immagini in negativo prodotte da Corrado Midolo
Evidenziano al centro dell'oggetto la figura di un umanoide
L'ho potuto fare solo l'anno scorso in questo Blog e lo faccio di nuovo ora, dopo molti ripensamenti. L'ennesimo avvistamento Ufo risale quindi a venerdì 6 Aprile, intorno le 21,45 presso la mia abitazione. Stavo aprendo la finestra e con grande sopresa vidi, prima un Oggetto con molte luci, che poi scomparve velocemente dietro il monte di Arrone, io rimasi un attimo fermo, e presi il Tablet, non esitai a prenderlo e con coraggio a filmare un'altrro oggetto più distante che era apparso qualche secondo dopo il primo. Sembra che i visitatori volessero che io filmavo, e con tutta frenesia comincia a riprendere, anche se è vero che la risoluzione della videocamera non è molto buona. E' stata un esperienza straordinaria, e sembra che mi sto abituando a vederli e fotografarli. Ora vorrei spostare un'attimo l'argomento su chi siamo, da dove veniamo e perché siamo qui. Cose che ho già affrontato in questo Blog, ma che ritengo utili affrontarle di nuovo. Noi siamo "anime spirituali ed esseri fisici che possono sperimentare con la coscienza, diversi livelli vibratori, la fisica ci insegna ora che l'universo, secndo lo scienziato David Bohm, è un ologramma, un insieme di frequenze, che vibrano in una determinata forma d'onda, e che può entrare in contatto con altre dimensioni e forme di vita.
L'universo olografico secondo David Bohm
Gli scienziati aizzatori del CICAP vanno contro questa teoria, perché secondo loro non è credibile, e manca del supporto verificabile, ma alcuni scienziati della NASA, sostengono questa teoria. Quindi se vogliamo possiamo entrare in contatto con queste realtà, questo se solo siamo abbastanza elevati a livello mentale e spirituale. La scienza accademica, purtroppo, nega questo concetto a priori, mi fanno ancora più pena, quando dicono che non ci sono prove, e 'non è possibile'. Quando si trovano di fronte a un fenomeno del genere, negano, e lo fanno perché se ammetterbberò l'esistenza, magari i libri della fisica classica, andrebbero riscritti e rimpiazzati con le teorie verificabili, della fisica quantistica. Questi poteri di entrare in contatto con 'altre realtà', inoltre, spiegherebbero i molti fenomeni chiamati ESP, come telepatia, chiaroveggenza, miracoli ed esperienze di pre-morte. Noi siamo 'coscienza infinita' e solo se noi 'realizzassimo' questo concetto sarebbe un passo avanti, per ognuno di noi e tutta l'umanità non dovrà più patire sofferenze a causa dei condizionamenti sociali, economici, politici e religiosi che stanno portando molte nazioni, e interi popoli, l'uno contro l'altro, fomentando guerre, massacri, e genocidi, solo perché 300 persone controllano questi eventi in modo tale da poter sopprimere le nostre coscienze. Sò che questa strategia è ben pianificata e voluta da queste 300 persone che controllano le lobby finanziarie e che si tramandano da generazione in generazione la propria linea di sangue. I cosiddetti 'Illuminati'. Non è fantasia cari miei, è realtà.".
Ora riprendiamo il discorso da dove eravamo arrivati. Riguardo alla realtà degli Ufo si è scritto già molto, ma personalemnte devo constatare, che un vero e proprio avanzamento spirituale di chi ha avuto queste esperienze non c'è stato. Se ci sono avvistamenti, ci dev'esssere un avanzamento evolutivo, altrimenti gli Extramondo, che vengono a fare, sprecano tempo ed energia, manifestandosi nel nostro piano dimensionale, no ? Siete d'accordo immagino. Quindi io spero di continuare a dare il mio contributo, trattando ampiamente qualsiasi argomento con prove alla mano, con articoli verificabili, tutte le notizie che attengono le tematiche riportate in questo Blog. Un caro saluto e spero che quanto riportato sia di vostro gradimento.

Di Marco Monti

lunedì 2 aprile 2018

L'esperienza ufologica di Agostino Origone, amico di Beppe Grillo e il messaggio extraterrestre


Quì, sulla destra Agostino con Grillo, nel salone
dell'umorismo di Borgighera, nel 1987

Bentrovati cari amici di nuovo di lunedì. Si torna a parlare di ufologia ed esperienze di avvistamento. Dopo molti ripensamenti un mio amico su Facebook, Agostino Origone mi ha chiesto di pubblicare sul mio Blog la sua esperienza ufologica e le sue considerazioni, compreso il "messaggio alieno" che accomuna un pò tutti coloro che hanno avuto esperienze di avvistamento. Della mia esperienza ne ho già parlato in questo Blog con tanto di filmato che risale al Marzo dello scorso anno. Volendo potrei anche approfondire e parlare della mia più rilevante esperienza che mi ha cambiato e che riguarda anche dei fenomeni paranormali avvenuti dopo la morte di mia nonna e cioè alla fine di aprile del 1995, che culminarono con l'avvistamento di un Ufo il 31 maggio dello stesso anno, in tarda serata nel cimitero di Arrone. La storia è molto lunga e dattagliata da approfondire in quest'articolo. Lo farò prossimamente se lo ritengo opportuno. Il caro amico Agostino Origone invece, su mio invito, ha voluto inserire la sua esperienza in questo Blog, e io ammiro questo gesto coraggioso. Egli, inoltre, mi ha raccomandato, che sarebbe più utile, non soffermarsi sulla sua esperienza, ma piuttosto sul messaggio che questa trasmette all'intera umanità. Veniamo subito alla sua narrazione. "L’inizio della mia storia con il mondo “altro” cominciò con la morte di mio nonno. Avevo da un mese, in un cassetto, fermo (perché senza carica) l’orologio con l’ora esatta al minuto su l’ora precisa della sua morte. Mi meraviglia ma lascia cadere la cosa Quattro mesi fa uno dei 5 orologi a muro che ho in caso si ferma esattamente su quell’ora, identica al minuto.Sono trascorsi 44 anni, e dopo un periodo di “normalità” è accaduto di tutto. Compresi 5 volte gli UFO sul monte davanti a casa mia. Cominciò la seconda parte con il messaggio più duro da inghiottire. Gli E.T. che sono i nostri Creatori -  dopo aver salvato i migliori per continuare – purificheranno il pianeta, come hanno già fatto altre volte. Tutte le mie esperienze stanno nel mezzo. A raccontarle servirebbero libri, ma posso sintetizzare. Bene, chi mi vuol dare del matto può farlo subito, e non mi offendo, perché lo farei anch’io. Ma ci sono decine di altre persone che dicono la stessa cosa..." 
Il paese di Savignone in provincia si Genova
Il caro Agostino ovviamente è stato stringente nel raccontare la propria esperienza. Quindi se vuole aggiungere dettagli, lo invito a farlo, quando egli vuole su questo Blog. Di esperienze di avvistamento Ufo e relativi messaggi, che ognuno a tratto da queste, ce ne sono molte, correlate anche da foto attendibili e filmati, ma gran parte dei media nazionali e internazionali non credono alla loro genuinità e quindi fanno di tutta un erba un fascio, pretendendo che la "scienza senza coscienza" non si discute, in quanto, cose non provate, non verificabili, non esistono. Purtroppo ritengo che l'egocetrismo di "scientisti" come Antonino Zichichi, e gran parte del CICAP, come Piero Angela, l'ormai scomparsa Margherita Hack, Pier Luigi Bignami, Massimo Polidoro, solo per citarne alcuni, abbiano influenzato negativamente il panorama ufologico italiano. Giusto per citare un fatto "gravissimo", negli anni novanta, in una puntata su Uno Mattina, il professor Zichichi offese molti telespettatori, citando come  "matti coloro che vedono gli asini che volano", arrivarono molte telefonate di dissenso durante il programma, e poi nel 1995, la Rai mandò in onda il Format (condotto da Lorenza Foschini) "Misteri" quando l'emittente televisiva acquistò tutti i diritti per mandare in onda la famosa "Autopsia Aliena", che resta tutt'ora oggetto di controversie tra gli ufologi più scettici. Ma a noi non interessa l'opinione degli "occultatori di sistema", poichè il loro lavoro è stato e sarà sempre quello di far finta di essere scettici, negare e calunniare il più possibile, un fenomeno come quello degli Ufo, che presto spero, sarà palese a tutti. Grazie Agostino.

lunedì 26 marzo 2018

Grillo fai il serio per favore e non denigrare chi parla della geoingegneria climatica

Benvenuti di nuovo nel mio Blog, questa volta di lunedì. Tratteremo un argomento scomodo e ridimensionato dai Tink Tank mediatici che riguarda la geoingegneria e la ridicolizzazione del "comico" leader del M5S Beppe Grillo il quale senza rendersene conto ha offeso coloro che ritengono che il clima venga modificato in tempo reale, affermando che "siamo in una fase dell'ambientalismo maniacale". Ebbene, Beppe non è riuscito però ad incantarci più di tanto, mi riferisco a coloro che seguono il filone "complottista" e li voglio rassicurare di prendere le distanze dalle cavolate del "comico" leader dei 5 Stelle che fa finta di essere disinformato, di non sapere. Ora vi vorrei parlare degli Illuminati riprendendo le teorie di David Icke. Chi sono questi individui che hanno in mano l'economia, la politica e l'informazione ?
Sono i controllori del Nuovo Ordine Mondiale, o meglio del Nuovo Disordine Mondiale, delle Grandi Multinazionalie delle Banche, delle Agenzie di Intelligence come la Central Intelligence Agency, la National Security Agency,  del Council Foreign Relation, NATO, ONU, Bilderberg, Trilateral, Goldman Sachs, Merrin Linch, e industrie farmaceutiche come la Big Pharma e la Sandoz, Enly Lilly, (solo per citarne alcune) e le Banche come la Ambros Bank, JP Morgan, Chase Manatthan Bank, Bank of America, Bank of England, Banca dei regolamenti internazionali,  BCE, Banca Mondiale e FMI, per non parlare delle multinazionali del tabacco delle armi e degli alimenti che acquistiamo ogni giorno. E' pressochè difficile affrontare a 360 gradi l'argomento degli Illuminati in questo Blog in quanto non basterebbe una o due pagine, ma un intero libro di seicento pagine, se non più. Quindi affrontiamo l' argomento più interessante, che abbiamo detto all'inizio di quest'articolo, vale a dire  la geoingegneria clandestina, soltanto per schiarire le idee a Beppe Grillo. Tale  geoingegneria clandestina ha iniziato a far parlare di sè in italia grazie ai libri di David Icke e il documentario di Vincent Gambino, circa sedici anni fa. Per quanto riguarda la fusione fredda, gli OGM e le tecnologie soppresse sarebbe troppo lungo parlarne in questo articolo, quindi vi invito a seguirmi in quanto non mancherò di trattarne prossimamente. Tuttavia potete trovare degli spunti e degli articoli interessanti in rete.
La geoingegneria riguarda le cosidette
 "scie chimiche" che  vedrete nei vostri cieli anche quest'estate, non vi preoccupate in quanto gli Illuminati stanno già controllando il clima in tempo reale.
Il sistema delle antenne HAARP gestito dalla DARPA
Da alcuni anni infatti, e con sempre maggiore frequenza, nei nostri cieli appaiono inspiegabili "scie" biancastre, troppo basse, troppo voluminose, troppo persistenti, troppo ordinate...troppe per essere semplicemente le note scie degli aerei a reazione. In Europa, Nord America, Canada, Russia, il fenomeno ha suscitato grande e preoccupato interesse, con studi, servizi giornalistici, interrogazioni parlamentari, anche e soprattutto in seguito a episodi di intossicazioni e strane malattie manifestatasi proprio in zone nei cui cieli le
 erano apparse. Sali di bario, sali d'alluminio...questi alcuni agenti chimici rilasciati e perché ? Non vi è dubbio ora, che l'ipotesi accreditata è quella relativa a esperimenti di modificazione del microclima, altri pensano a utilizzi militari, soprattutto in relazione alla HAARP un sistema di guerra climatica che sarebbe stato messo a punto dal governo degli Stati Uniti. Haarp (High Frequency Active Auroral Research Program, cioè "programma di ricerca attiva aurorale con alta frequenza") consiste in una selva di enormi antenne eretta nel bel mezzo della foresta boreale nordamericana, per alcuni capace di condizionare il clima di continenti alterando con microonde la temperatura e l'umidità. Quanto a Beppe Grillo e la Gabanelli come vedete, compaiono guarda caso, nell'elenco della "Rete degli occultatori". Non aggiungo altro...

martedì 13 marzo 2018

Lo Stato Profondo di Washington sta preparando la guerra contro Iran, Siria, Libia e Yemen, e Bashar Al Assad deve essere rimosso

Benvenuti e ben trovati di nuovo. Anticipiamo di un giorno questo Blog. Questa volta parliamo di geopolitica visto che i media mainsteram sono lontani di farne un analisi come la fa questo Blog. La notizia recente è che Donald Trump dopo aver firmato un accordo diplomatico con la Corea Kim joung un per tenerselo buono l’establishment militare USA e il “Deep State” stanno organizzando e pianificando l’attacco militare contro alcuni Stati dell’Arabia Saudita come la Libia, la Siria, l’Iran e lo Yemen. Questo spiega chiarissimamente il perché alcuni "dissidenti" conservatori della Casa Bianca siano stati licenziati e rimpiazzati da Donald Trump con altri i cui sono in linea con la politica guerrafondaia dell’establishment militare USA. Per fare un esempio dalla notizia di oggi il presidente Trump ha licenziato Rex Tillerson (Segretario di Stato) rimpiazzandolo con il Capo della CIA (Mike Pompeo) il burrattino del “Deep State” e del Militar Complex in linea con la loro politica guerrafondaia. L’obbiettivo dei “Falchi” è quello di destabilizzare prima i governi di queste nazioni. 
l'ex segretario di Stato Rex Tillerson
L’obbiettivo secondo la mia analisi è quello di rovesciare il regime di Bashar Al Assad considerato alla stregua di Saddam e Gheddafi, un dittatore che finanzia il terrorismo e ammazza i suoi oppositori con le camere a gas (questa posizione dell’establishment USA irrita la Russia di Putin) in quanto secondo Putin non ci sarebbero prove concrete per ritenere che Bashar Al Assad sia un criminale dittatore. Gli USA stanno quindi costruendo queste accuse, queste prove per poter attaccare. Oltre la Siria la Libia sarebbe un’altra nazione da bombardare perché collusa con il terrorismo come lo Yemen, mentre l’Iran secondo l’OSCE (l’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa) sta riprendendo il suo programma di armamento nucleare, e…andrebbe fermata, bombardata, giusto per dargli un avvertimento. Ma anche se fosse vero lo Stato Iraniano non avrebbe il diritto di riprendere il suo programma nucleare come deterrente di “dissuasione” nel caso l’imperialismo USA e la politica “protezionistica” di Donald Trump decida di alzarsi dal letto e un giorno o l’altro di bombardare ?
Quindi secondo me assisteremo all’inizio di una “tensione” da guerra fredda tra USA e Russia, quando ormai sappiamo che il “Russiangate” è una falsa manovra per incolpare Putin di aver hackerato e influenzato la campagna elettorale USA. Cosa secondo me priva di prove consistenti e non plausibile.
Mike Pompeo ex dierttore della CIA 
Fino a quando e dove si spingerà l’egemonia USA controllata del “Deep State” per seminare odio e zizzania contro gli “Stati canaglia” (ricordiamo che l’ex presidente USA Barak Obama è stato scelto per lottare contro il terrorismo di Al Queada, poi trasformatosi nel terrorismo dell’ISIS, finanziato da quaranta paesi compresi gli Emirati Arabi). Un terrorismo pianificato già da tempo dall’establishment USA, per destabilizzare il Medio Oriente ed eliminare Bin Laden, morto in verità nel 2005 sottoposto a dialisi, secondo voci non confermate in un ospedale statunitense…
E secondo voi perché Donald Trump sta “rinforzando” relazioni diplomatiche e commerciali con la Cina di Xí Jìnpíng ? Perché il “Deep State” sa bene che la terza potenza dopo la Russia e quindi bisogna tenersela buona. Ed ecco che si apre il “vaso di pandora”, cioè il probabile inizio di una guerra fredda fra USA e Russia per il controllo dell’Egemonia mondialista statunitense sul blocco Orientale. E’ questo che vuole il “Deep State USA” e il “Militar Complex”. Cioè per dirla breve, l’establishment USA. Ed è questo che i giornalisti e i media mainstream non vi dicono.
Ovviamente ripeto che questo Blog non ha la pretesa di aver ragione su tutto e di possedere la verità assoluta. Quindi vi invito a documentarvi, a trovare una vostra verità che probabilmente non farà altro che confermare quanto scritto.

Di Marco Monti

mercoledì 28 febbraio 2018

Perché viene attaccata la National Security Agency. Edaward Snowden rivela il Datagate

Benvenuti e bentrovati oggi nel consueto mercoledì. Oggi tratteremo un argomento abbastanza "scottante" al pari di quello del "Cover up sugli Ufo". Perché la NSA (National Security Agency) americana, la più grande agenzia di spionaggio e intercettazione è stata più volte oggetto di attacchi informatici che di attentati in piena regola. Cercheremo di delineare gli scenari ipotetici che vedono una delle più "nefande" agenzie di intelligence al centro di attacchi informatici e attentati veri e propri. Intanto il 17 Dicembre 2013, appena dopo che Edward Snowden rivelo ai media il "Datagate" cioè l'intrusione informatica da parte dell'Agenzia nei computer e nelle Email di migliaia di cittadini americani e non, guarda caso, ci fu un attentato a Forte Made da parte di due uomini a bordo di un furgone i quali sono stati fermati ed uno è stato ucciso appena di fonte al cartello d'entrata della NSA. A Washington con la dichiarazione di James Clapper (Ex direttore del National Intelligence Agency) una sentenza stabilirà in seguito che la National Security Agency ha operato in maniera anticostituzionale. Ma il presidente della Commissione permanente sull'Intelligence del Congresso spiega al Parlamento Ue che l'agenzia ha sventato decine di attacchi terroristici.
Ex direttore del NIA James Clapper
Un altro attenato c'è stato il 30 marzo 2015, quando due uomini vestiti da donna hanno tentato di sfondare il cancello della sede di Fort Made, nel Maryland e recentemente, cioè il 16 Febbraio 2018, tre uomini non identificati hanno lanciato un SUV nero, dentro l'entrata. Dei tre occupanti del mezzo, due sono “in custodia della NSA”, il terzo (il guidatore) all’ospedale. “La situazione è sotto controllo e non c’è alcuna minaccia in atto alla sicurezza”; ha diramato la NSA. “Non c’è indicazione che dica che sia stato qualcosa di più di un isolato incidente”, ha detto l’FBI. Insomma, nulla da vedere, e nulla da verificare. E la gionata è tornata normale. Ma siccome sappiamo che l'informazione ci dice solo quello che il "cittadino medio" vuole sentire, eccoci serviti: "si è trattato di un incidente, o un attacco terroristico, e i riflettori si spengono sulla notizia, mentre noi cercheremo di approfondire cos'è che non va all'interno di questa Agenzia, da quando Snowden ha rivelato il "Prism" (il programma di spionaggio nazionale della NSA) ai danni dei cittadini americani.
Edward Snowden, Ex NSA
Il famoso "Datagate". Forse c'è qualcosa di sbagliato nell'Agenzia, di qualcosa non poco "Etico". Altrimenti non si spiegherebbe la fuga di centinaia di informatici, ingegneri e data scientist dalla National Security Agency, l’agenzia di spionaggio Usa, per «problemi morali» nel lavoro quotidiano con l’organismo. Lo riporta il quotidiano statunitense Washington Post, precisando che non ci sono numeri specifici ma le dimensioni del fenomeno sembrano interessanti. I professionisti, diretti per lo più su aziende private, lamentano «riorganizzazioni controverse» e il «clima di sospetto» che si è instaurato nella NSA dopo scandali planetari come il datagate e la notizia di violazioni a informazioni interne. Quindi c'è qualcosa di "torbido" all'interno di quest'Agenzia, che viola le regole fondamentali del cyber spionaggio, questo sicuramente. O c'è anche un lato più "Deep". Probabilmente. Forse c'è una lotta intestina dentro la NSA tra chi vorrebbe che "certi segreti" vengano rivelati, e chi no.
Gary Mac Kinnon, Hacker
Attenzione i segreti non riguardano solo presumibilmente il Datagate ma anche qualcosa che dopo molti anni sarebbe ora che venga rivelata, a parte i tentativi degli Hacker come Gary Mac Kinnon hanno tentato di "penetrare" i sistemi informatici sia della CIA, della NASA e del Pentagono, spiegando che il suo gesto era motivato dall'ottenere informazioni "scottanti" sugli Ufo e il programma spaziale segerto del Pentagono. E Gary ci sarebbe riuscito avendo scoperto la lista di "Ufficiali NON terrestri" nello stesso prgramma. Quindi l'Apparato della Sicurezza Nazionale sembra mostrare le sue prime "crepe", un "muro che cede" grazie al coraggio di Hacker come Mac Kinnon ed ex dipendenti come Edward Snowden. Forse fra qualche mese o fra un anno, si verificherà un'altro danno di effrazione alla sede di Fort Made nel Maryland che comproverà le tesi di questo articolo. Ovviamente il Blog non pretende di aver la verità assoluta su tutto, ne di obbligare ha  crederci, in quanto ognuno la verità la trova dentro di se.

Di Marco Monti